Fuji X100F: quarta generazione della compatta premium

fuji-x100f-frontEra stata annunciata a metà febbraio e da qualche giorno è finalmente disponibile la nuova Fuji X100F, quarta generazione della fortunata serie X100, ovvero compatte premium, con obiettivo fisso e qualità eccellente. Devo ammettere che in questi anni ho sempre guardato con un certo scetticismo questo genere di fotocamere, perchè mi sembrava assurdo spendere una cifra non di poco conto (parliamo di somme superiori agli € 1.000) per una fotocamera con un obiettivo fisso non intercambiabile e con alcuni limiti specie nell’autofocus, tuttavia le molte ed interessanti novità introdotte in questo modello mi sembrano veramente azzeccatissime per tutti gli appassionati di street photography.

Cominciamo dal sensore, X-Trans CMOS III da 24.3 megapixel, lo stesso della XT2, XPro2 e della recente XT20, che in abbinamento al X-Processor Pro e ad una velocità ISO nativa fino a 12.800 (espandibile fino a 51.200) garantiscono immagini ad alta risoluzione e rumore contenuto.

Il sistema autofocus prevede 91 punti espandibili a 325, facilmente selezionabili grazie al touch screen e al nuovo joystick posizionato a sinistra dello schermo.

Fujifilm-X100F-Back

Apparentemente il design di questo nuovo modello sembra somigliare moltissimo alla precedente X100T, ma anche in questo caso ci sono diverse ed interessanti novità. Le dimensioni sono sempre contenutissime, parliamo di 127 x 75 x 52 mm, per un peso complessivo di 469g. Praticamente sta tutta in una mano ed entra facilmente nella tasca di un giubbotto. Il display è tutto a sinistra, i pulsanti sono stati spostati alla destra del display e sono molto più facili da raggiungere ed intuitivi. Il mirino ibrido, sia ottico che digitale, risolve sicuramente molti problemi, specie quando si scatta in condizioni di scarsa luminosità e si rende necessario l’utilizzo del flash.

fuji-x100f-top-silver

Nella parte alta la ghiera dei tempi è stata trasformata in una doppia ghiera per tempi e ISO. Comodissima ed apprezzatissima da chi ama avere tutto a portata di mano.

Per quanto riguarda l’obiettivo rimane invariato l’ormai supercollaudato 23mm F2, equivalente ad un 35mm, con la possibilità di utilizzare i teleconverter esterni già utilizzati per gli altri modelli. Le novità sono sono 2: la possibilità di riconoscere immediatamente il teleconverter, senza doverlo settare dalla fotocamera, è l’utilizzo del teleconverter integrato,  in grado di simulare tre tipi di ottiche: 23mm, 50mm e 70mm, senza perdere qualità. In poche parole in un corpo così piccolo abbiamo un’obiettivo che ci consente di spaziare tra le focali più utilizzate senza dovere cambiare ottica e con la qualità di un fisso. Cosa si può desiderare di più?

Il prezzo di mercato è di circa € 1.400.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.