Canon G12 recensione

Canon-G12

Recentemente ho avvertito il bisogno di avere una fotocamera compatta.

Si ok, fotografare con una reflex è bellissimo, ti regala forti emozioni e soprattutto ti da la possibilità di vedere il mondo attraverso un mirino, tuttavia presenta anche numerosi svantaggi. Il più evidente fra tutti è l’ingombro ed il peso. Quando esco con la mia refelx devo portarmi dietro anche il borsone e tutti gli accessori, con grandi lamentele da parte della mia schiena ormai piegata dal peso dell’età! Ragion per cui in alcune circostanze, quando non sono molto convinta, lascio la fotocamera a casa, perdendomi però  tante occasioni interessanti. Ed allora cosa altro ci può salvare se non una bella compatta?

Compatta si, però fino ad un certo punto. Dopo essermi abituata alla reflex non avrei mai potuto sopportare una compatta tutta automatica che fa praticamente la foto da sola senza dare la possibilità di modificare i parametri. No, orrore, non riuscirei mai ad usarla! Mi sono così orientata su quella fascia di fotocamere compatte di alto livello, dedicate a chi alla fotografia è già un po’ avvezzo.

Volendo rimanere dentro il mondo Canon, le mie attenzioni sono ricadute su due modelli in particolare: la Canon Powershot S95 e la Canon Powershot G12. Entrambe considerate degli ottimi prodotti, hanno molte affinità ma presentano anche notevoli differenze. Dando per scontata la qualità dell’immagine, la facilità d’uso, le funzionalità  e la possibilità di lavorare in manuale, le uniche vere differenze riguardano le dimensioni.

La Canon s95 si può considerare a tutti gli effetti una fotocamera compatta. Sottile, leggerissima, entra perfettamente in un taschino, ed è la classica fotocamera che può facilmente essere portata sempre dietro, per ogni situazione.

Canon_S95

La Canon G12, a differenza della S95, ha dimensioni superiori, non entra in un taschino, anche se il suo peso ed il suo ingombro sono davvero ridottissimi. Poiché comunque una borsa io ce l’ho sempre con me, alla fine ho optato per questa e ne sto apprezzando gli innumerevoli vantaggi. Certo non posso certo dire che può sostituire una reflex, perché nessuna compatta potrebbe mai farlo, però i vantaggi ci sono e sono innumerevoli.

Canon-G12

Caratteristiche

  • Sensore CCD da 10 megapixel ad alta sensibilità
  • Obiettivo grandangolare da 28 mm, zoom 5x, Hybrid IS
  • LCD orientabile da 7,0 cm (2,8″), livella elettronica e mirino ottico
  • Ghiera frontale, controllo manuale completo e RAW
  • Filmati HD, HDMI
  • Modalità High Dynamic Range
  • Smart Auto
  • Multi-Aspect Shooting
  • Ampia gamma di accessori

Ergonomia
L’impugnatura della Canon G12, sebbene con dimensioni ridotte, ricorda molto quella di una reflex, e per chi come me si è abituato a questo tipo di impugnatura risulta difficile farne a meno. La superficie rugosa, oltre ad essere piacevole al tatto, da anche la sensazione di una presa sicura.

Display ruotabile
Una vera manna dal cielo! Non avevo mai provato l’ebbrezza di un display ruotabile che risulta utilissimo in moltissime situazioni: dall’autoscatto alle foto che necessitano di inquadrature ed angolazioni più originali.

Accessibilità dei comandi
I comandi sono talmente semplici ed accessibili che subito dopo averla scartata già la adoperavo con tranquillità e non ho mai avuto bisogno di consultare il manuale d’uso.

Qualità dell’immagine
Con il termine qualità dell’immagine si potrebbero racchiudere tanti di quei concetti che potremmo stare qui a parlare per giorni, ma non è il caso di scendere sul filosofico. Diciamo che le immagini prodotte sono di alta qualità. Forse qualcuno potrebbe storcere il naso nei confronti di 10 megapixel, se confrontati con gli innumerevoli megapixel che oggi caratterizzano molte fotocamere, ma questa mancanza non la si sente affatto. Il bilanciamento del bianco è perfetto (ho provato con luce diurna ed i risultati sono eccellenti), la risoluzione dei colori è molto soddisfacente.
La gestitone del rumore invece mi ha convinta poco, già a 400iso si comincia a notare qualcosa, ma non dimentichiamoci che stiamo parlando di una compatta.

Filmati
Forse sono la persona meno adatta per giudicare questa funzione poiché di filmati non ne faccio quasi mai. Devo ammettere che comunque l’unico filmato fino ad ora realizzato è risultato molto buono.

 

Nel complesso sono molto soddisfatta di questa fotocamera, un validissimo corpo macchina da affiancare alla propria refelx o da utilizzare tutte quelle volte in cui non vogliamo caricarci il peso di tutta la nostra attrezzatura.

11 Comments

  1. Ultimamente mi sto convincendo sempre più dell’acquisto di una bridge, meno professionale di una reflex ma molto più comoda e leggera. Questa Powershot g12 mi sembra davvero interessante, tra l’altro l’ho vista scontata a 399 euro su emall.it e credo proprio che la prenderò…

    1. E fai bene. Unica cosa stai attento quando acquisti a prezzi così bassi perché a volte ti vendono la versione americana. No problem, basta avere anche un riduttore di presa 🙂

  2. Volevo chiederti, a distanza di diversi mesi, come ti trovi con la G12. In particolare se hai mai stampato in formati tipo 20×30 o 30×45 e come li giudichi.
    Quali sono i limiti della macchina in generale? Perdita agli alti iso, ecc.. grazie!

    1. La G12 la uso in tutte quelle situazioni in cui non ho voglia di portarmi dietro la reflex con tutto il suo armamentario.
      La qualità dell’immagine è sempre soddisfacente, la gestione del rumore è apprezzabile. Fino a 400 iso non da problemi. Anche ad 800 non è male, se le condizioni di luce non sono troppo buie.
      Non ho mai stampato anche se credo lo farò a breve.
      Non so esattamente cosa cerchi però se vuoi una fotocamera leggera e che non ti faccia rimpiangere di non avere con te una reflex, questa è ottima.

  3. Stavo pensando anch’io di comprarla. Sono indeciso tra la nikon p7100 e la Canon G12.

    Ho analizzato le varie foto che si trovano sui siti dove fanno i test di comparazione e mi sembra che il colore rosso sia un pò eccessivo sulla G12! In generale, non ti pare che la foto risulti meno sbrillante/stupefacente, nonostante i colori siano più accesi?

    Sto guardano anche sui siti come “picasa”, dove si possono vedere le foto filtrate per tipo di fotocamera e… le foto fatte con la G12 sono…..mah….i colori sono accesi, ma esprimono poco.

    La nikon P7100 invece mi sembra che abbia una forte distorsione dell’immagine: nelle foto che ritrattono figure geometriche sembra tutto storto.

    Sono davvero troppo indeciso…

  4. Ciao Marco, in generale le fotocamere digitali hanno sempre avuto qualche problema con il colore rosso. E questo lo fanno sia le compatte che le reflex.
    Poi considera pure che sia che parliamo della G12, sia che parliamo della Nikin p7100, sono sempre delle compatte, anche se evolute, e non possono essere perfette al 100% (ammesso poi che la perfezione, intesa come concetto, possa esistere veramente).
    Se vuoi in questo link trovi alcune foto che ho fatto con la G12 a teatro https://www.giusyvaccaro.it/fotocamere/foto-a-teatro-con-canon-g12/

  5. Pingback: Canon Powershot G15: caratteristiche tecniche e prezziSoulwoman Photo

  6. Pingback: Compatta evoluta o mirrorless? Tutti i pro e contro | Soulwoman Photo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.