Mirrororless: passaggio da Sony a Fuji. Ecco perché

Sony Nex 6 vs Fuji X E1

Come tanti appassionati di fotografia il mio sogno è sempre stato quello di possedere una reflex full frame ed un corredo fotografico di tutto rispetto. Sogno che ho in qualche modo realizzato e che mi ha regalato non poche soddisfazioni. Ma ad un certo punto mi sono resa conto che tutto il mio bell’armamentario, che va benissimo quando devi realizzare lavori specifici, diventa piuttosto pesante, ingombrante e spesso eccessivo per tantissime altre occasioni in cui vorresti comunque scattare ma senza doverti trascinare appresso zaino con tutti annessi e connessi. Parlo per esempio dei viaggi, o di semplici escursioni o uscite con gli amici in cui vorresti fare qualche foto ma allo stesso tempo divertirti e rilassarti. Sinceramente la mia bella attrezzatura mi pare eccessiva e quindi ormai da un paio di anni sono alla ricerca di qualcosa che mi garantisca leggerezza, poco ingombro  e allo stesso tempo qualità.

Avevo iniziato con una Canon G12, compatta evoluta molto leggera, che tenevo sempre in borsa e che devo dire non mi ha mai delusa. Ma la G12 aveva qualche difetto: innanzitutto la presenza di un mirino ottico praticamente inutilizzabile; una velocità di scatto davvero scarsa; la mancanza di zoom intercambiabili. Ragion per cui mi sono fatta tentare dall’idea di una mirrorless.

Ho iniziato con una Sony Nex 6 che ho tenuto meno di un anno e che poi ho rivenduto per prendere una Fuji X E1. Perchè questo cambiamento così repentino? Ecco il confronto.

Sony Nex 6 vs Fuji X E1

 

 SONY NEX 6

 FUJI X E1

 CORPO MACCHINA
 Una delle cose più apprezzabili della Nex 6 è indubbiamente l’ergonomia. Nonostante le piccole dimensioni, nonostante tutto è molto compatto, l’impugnatura è abbastanza comoda e permette di scattare anche con una sola mano. A meno che non si abbiano mani enormi!
Di contro però dava l’impressione di essere molto plasticosa, molto giocattolo e poco macchina fotografica.
 Guardando il solo corpo della Fuji X E1 si ha l’impressione di tenere in mano una compatta. L’ergonomia è ridotta ai minimi termini, sembra quasi una scatola rettangolare.
Tuttavia il corpo macchina è molto solido, ti da proprio l’idea di tenere in mano una macchina fotografica e non un giocattolo. E’ robusta ed affidabile, davvero piacevole.Vince Fuji

 DISPLAY E MIRINO ELETTRONICO
 Ottimo e pratico il mirino elettronico, con la possibilità di avere tutti i comandi a vista. Ma la cosa veramente più utile è il display articolato che consente di scattare tranquillamente anche in posizioni scomode. Certo ruota solo a 90°, e quindi non si può utilizzarlo per autoscatti, però ha il suo perché.Vince Sony  Il mirino ottico è molto fedele alla realtà, tuttavia permette di visualizzare solo le informazioni di scatto principali. Il display è fisso.

 QUALITA’ IMMAGINE / GESTIONE RUMORE
 Nulla da dire sulla qualità immagine. File davvero al pari di una reflex APS-C. Anche la gestione del rumore è buona. Si riesce a scattare fino a ISo 3200, con le dovute correzioni i post produzione.Per chi come me ama recuperare molto con software di post produzione, devo dire che si riesce a fare un buon lavoro, anche se ci sono dei limiti.  La qualità immagine è al pari della Sony, non riesco a capire quale delle due sia migliore. Tuttavia ho notato una migliore gestione del rumore. Infatti a ISO 3200 si scatta bene e senza particolari interventi in post produzione. A 6400 invece la grana si vede, ma stiamo già parlando di situazioni più estreme.Per quanto riguarda la post produzione, mi sono accorta che si riesce a fare davvero molto. Il recupero delle alte luci è fantastico  (a meno che non si tratti di bruciato), e anche la nitidezza raggiunge alti valori.Vince Fuji

 OTTICA DA KIT
La Sony viene venduta con il 16-50 pancake, che ha come migliore qualità le dimensioni davvero ridotte. Da chiuso la fotocamera somiglia ad una compatta ed entra tranquillamente in borsa. Tuttavia la qualità non è granchè, distorce in modo impressionante a 16mm e la qualità immagine è appena accettabile. La Fuji viene venduta con un 18-55 che non è proprio piccolissimo come dimensioni, ma comunque accettabile. A differenza dell’obiettivo Sony e di tutti gli obiettivi da kit, questo 18-55 ha davvero una marcia in più, è un ottimo tuttofare, è un F2 e se non volete spendere altri soldi in ottiche ma volete viaggiare con una sola lente, potete farlo tranquillamente e sapendo che la qualità immagine è davvero buona.Vince Fuji

PARCO OTTICHE
 Il parco ottiche Sony è ancora in fase di crescita. Volendo sostituire il 16*50 da kit occorre investire circa € 1.000 per uno Zeiss 16-70 che è molto più ingombrante, ha una qualità nettamente superiore ma comunque non all’altezza del suo prezzo di vendita, e le alternative migliori risultano essere alcuni fissi (come il 35mm o il 50mm).  Il parco ottiche Fuji non si discute. Dal grandangolo al medio tele, si casca sempre bene. Certo non sono regalate, sia ben chiaro, ma non c’è da svenarsi e in ogni caso non si rimane delusi.Vince Fuji
 TECNOLOGIA
 La tecnologia Sony è sempre stata all’avanguardia, questo lo sappiamo tutti. Questa fotocamera, sebbene nata nel 2012, aveva già il wi fi, molte app da scaricare e funzioni davvero carine.Vince Sony  Tecnologia sicuramente all’avanguardia, ma manca il wi fi e tante altre piccole funzioni. Certo non è che senza di queste non si può fotografare, ma averle può tornare utile.

 

Alla fine ho scelto Fuji sia perché affascinata dal suo sistema, sia perché il mio scopo è cercare di andare in giro con il minor peso possibile, avere ottima resa senza spendere un patrimonio. Praticamente la differenza l’ha fatta l’obiettivo. Il 18-55 batte nettamente il 16-50. Si è vero, è più ingombrante, ma il 16-50 per me è inutilizzabile. Si è vero la Sony me la portavo sempre dietro anche nella mia borsa, ed era praticamente invisibile, mentre con la Fuji devo comunque portarmi una custodia adatta, tuttavia nulla esclude che in futuro non prenda un’ottica più compatta (per esempio il 27mm) per le situazioni veramente free.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.