Bruce Gilden e le foto scattate da vicino

Da qualche settimana su Sky va in onda Master of Photography, il primo talent televisivo dedicato al mondo della fotografia che sto seguendo con un certo interesse. Ci sarebbero molte cose da scrivere al riguardo, tuttavia per il momento mi limito a guardarlo e ad apprezzare alcuni aspetti positivi, come la presenza ogni settimana, in aggiunta ai 3 giudici, di un grande fotografo che aiuta i concorrenti nella scelta delle foto da presentare. Aspetto positivo perché mi permette di conoscere grandi professionisti di cui ignoravo l’esistenza, ed il loro lavoro.

Bruce-GildenE’ così che ho conosciuto Bruce Gilden, considerato un gigante della street photography, nato a Brooklyn e divenuto fotografo della Magnum. La sua grandezza sta innanzitutto nell’essere stato precursore di uno stile fotografico che oggi viene “imitato” da molti, ovvero ritratti fatti in strada, con soggetti molto ravvicinati e consapevoli, ed utilizzo di flash per enfatizzare il tutto.  Sul suo sito sono pubblicati alcuni dei suoi lavori e, pur non apprezzandoli tutti per un mio gusto personale, non posso fare a meno di notare che dietro ad ogni scatto c’è una forte personalità.

Anche il suo metodo di lavoro non lo condivido in pieno, perché prediligo più scatti non costruiti ma estemporanei, però pure qui entriamo nell’ottica del gusto personale. Comunque, per tornare a Master of photography, ricordo uno dei suoi consigli dato a diversi concorrenti per riuscire ad ottenere foto più di impatto, ovvero scattare da vicino.

Questa cosa mi frulla per la testa da diversi giorni, perché avvicinandoci al soggetto riusciamo ad entrare molto più nel vivo della scena, riusciamo a restituirne una visione diversa, più intima, più interiore. Ma non è sempre facile, perché così ci esponiamo, ci rendiamo visibili, dobbiamo interloquire con il nostro soggetto e soprattutto sconfiggere i limiti della nostra timidezza. Ecco quello che devo fare: imparare a fotografare da vicino.

2 Comments

  1. Scusa ma prima di scrivere articoli forse ci si puo informare….
    E vero che i ritratti di mr gilden sono costruiti ma se esiste un genio dell estemporaneita questo e lui… fosse difficile da scoprire capirei ma su internet ci sono almeno 10 video e decine di articoli in cuicgilden stesso o studenti dei suoi workshop spiegano come lavora. Questo gira per la strada e sparaflasha la gente inconsapevole mentre la totografa col 24mm da 10 cm di distanza…
    Almeno informarsi un minimo prima di prendersi la briga di scrvere un “articolo”…

    1. Guarda che l’articolo l’ho scritto in base a quello che lui ha detto nella trasmissione. Non mi sono inventata nulla. Almeno leggere l’articolo prima di contestare…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.