Cosa sono i moltiplicatori di focale e a cosa servono

canon_extender_ef_1.4x-2x

Sappiamo bene che quando si parla di obiettivi super-tele, se vogliamo avere un prodotto di qualità, dobbiamo essere disposti a sborsare cifre spesso non a portata di tutte le tasche. In un precedente articolo abbiamo stilato una lista di obiettivi con un ottimo rapporto qualità/prezzo, e se per le varie lunghezze focali si riesce a trovare degli ottimi compromessi, quando si parla di supertele le cifre superano gli € 1000. Eppure anche in questo caso esistono delle alternative e si chiamano moltiplicatori di focale.

Cosa sono i moltiplicatori di focale?

Si tratta di lenti aggiuntive, che vengono montate tra la macchina fotografica e l’obiettivo e, come dice la parola stessa, moltiplicano la lunghezza focale. Esistono moltiplicatori 1.4x, 1.6x e 2.0x. Solitamente vengono aggiunti ai teleobiettivi, sia fissi che zoom, in modo da aumentarne la lunghezza focale.

Come funzionano?

Facciamo un esempio pratico. Supponiamo di montare un moltiplicatore 1.4x su un teleobiettivo 70-200. Ecco cosa succede alla lunghezza focale:

  • 70 mm * 1.4 = 98 mm
  • 200 mm * 1.4 = 280 mm

Praticamente il nostro 70-200 si trasforma in un 98-280.

Le cifre aumentano se montiamo un 2.0x

  • 70 mm * 2 = 140 mm
  • 200 mm * 2 = 400 mm

Ovvero un 140-400. Niente male.

In questa maniera si riescono ad ammortizzare i costi, poiché abbiamo 2 obiettivi con uno solo. Pensate per esempio ad un 300 mm che si trasforma in un 600 mm, o un 400 mm che si trasforma in un 800 mm.

I difetti dei moltiplicatori

Purtroppo non è tutto oro quello che luccica perché i moltiplicatori di focale, oltre ad avere dei pregi, hanno anche dei difetti che in alcuni casi non possono essere tralasciati. Il più significativo di tutti è la perdita di luminosità.

Un moltiplicatore 1.4x fa perdere all’obiettivo 1 stop, mentre un 2.0x addirittura 2 stop.

Ecco alcuni esempi:

  • Obiettivo con apertura F4 + 1.4 = apertura F5.6
  • Obiettivo con apertura F4 + 2.0x = apertura F8
  • Obiettivo con apertura F2.8 + 1.4 = apertura F4
  • Obiettivo con apertura F2.8 + 2.0x = apertura F5.6
Inoltre, montando un moltiplicatore e raggiungendo una apertura massima di F8, si perde l’autofocus, a meno che non si disponga di reflex come le Canon 1d.
Oltre alla perdita di luminosità si può notare anche una perdita di qualità, a meno che non si acquistino lenti e moltiplicatori di un certo tipo che garantiscono la qualità delle immagini.
Quali sono i moltiplicatori in vendita
Questi i moltiplicatori di focale attualmente sul mercato

Nikon

  • TC-20E III Teleconverter
  • TC-20E II Teleconverter
  • TC-17E II Teleconverter
  • TC-14E II Teleconverter

Canon

  • EF 1.4x III
  • EF 2.0x III
  • EF 1.4x II
  • EF 2x II

Kenko (per Canon e Nikon)

  • 1.4x mc converter dgx pro 300
  • 2x mc converter dgx pro 300

Sigma (per Canon e Nikon)

  • teleconv. 2.0 af ex dg apo
  • teleconv. 1.4 af ex dg apo p.can

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.