Il mio primo Festino di S. Rosalia

389-festino-vaccaroPur essendo palermitana, non avevo mai partecipato al festino in onore di S. Rosalia, la santa patrona di Palermo. Certo ci sono stati quei 10 minuti di processione nel lontano 2002, ed i fuochi d’artificio visti dal balcone di casa o sul lungomare del Foto Italico, ma mai mi ero avventurata nella processione. Uno dei motivi principali di questa mia assenza è stato indubbiamente il caldo. Cadendo infatti il 15 luglio, ovvero nel periodo più caldo dell’anno, la sola idea di andarmi ad immergere nella folla mi ha sempre fatta desistere. Ma quest’anno, forse un po’ aiutata dal clima più mite e gradevole, mi sono lasciata convincere e mi sono buttata tra la folla, con la mia inseparabile macchina fotografica al collo.

Si è tratta di un’esperienza indubbiamente bella, che almeno una volta nella vita va fatta, ma assolutamente massacrante e forse poco adatta a chi vuole realizzare un reportage completo. Tantissima gente, circa 300.mila lungo le strade, praticamente un fiume umano, sopra il quale sembrava fluttuare il carro della santa, a forma di barca. Impossibile muoversi, troppo appiccicati l’uno all’altro. Appiccicati dal sudore!

Però lo spettacolo, davanti la Cattedrale, è stato molto bello e sicuramente ripaga di tutte le fatiche.

Avrei voluto documentare di più, soffermarmi sui momenti più salienti, ma la mia resistenza fisica non mi ha supportato fino alla fine, e così mi sono dovuta accontentare solo delle suggestive immagini della cattedrale.

Trovate le foto su PalermoNoi e su Goolliver 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.