Un tramonto a Castel di Tusa con il Samyang 12mm

Ebbene si, dopo lunghi tentennamenti, ricerche, ripensamenti, calcoli infiniti e recensioni lette in lungo ed in largo, ho deciso di acquistare un grandangolo per la mia Fuji, e la scelta è ricaduta sul Samyang 12mm. Delle  motivazioni che mi hanno portato a questa scelta parlerò diffusamente quando farò una recensione più completa dell’obiettivo. Per il momento mi voglio limitare alle impressioni iniziali e soprattutto al primissimo test sul campo che ho fatto due giorni fa.

Questo obiettivo, ordinato su un negozio on line, mi è arrivato giovedì scorso e, dopo avere aperto il pacco con grandissimo entusiasmo, devo dire che ne sono rimasta piacevolemente sorpresa. E’ piccolo, leggero, solido e da proprio l’idea di un buon prodotto. L’unico aspetto che ancora mi lascia un po’ perplessa e con il quale dovrò fare i conti è la messa a fuoco solo in manuale. Ho sempre lavorato con obiettivi auto focus ed il fuoco manuale l’ho usato in rarissime circostanze. Quindi dovere utilizzare solo il manual focus un po’ mi spaventa.

Dopo i primissimi e banalissimi scatti realizzati a casa alla mia mobilia e agli oggetti di arredamento, serviva un vero e proprio test su campo. E quale migliore occasione se non l’imminente fine settimana a Castel di Tusa, località marina che di recente ha conquistato la vela blu?

Conosco e frequento questa località praticamente da 20 anni eppure non ho mai realizzato un portfolio fotografico dedicato, sebbene meriti davvero parecchio. Mi sono detta: “E perché non iniziare almeno facendo qualche scatto e magari testando la nuova lente?”. E’ stato davvero divertente preparare la borsa fotografica. Ho praticamente riesumato una vecchia e piccola borsa che utilizzavo ai tempi in cui ho iniziato ad usare la reflex: in uno spazio molto ridotto ho messo la Fuji, il 12 mm Samyang, il 18-55 Fuji, 2 batterie, telecomando e mi avanzava spazio. Ah che leggerezza! Dimenticavo, mi sono portata dietro anche il piccolo treppiede Cullman.

Devo sottolineare che lo spirito era del tutto vacanziero, per la serie “Se capita l’occasione giusta allora scatto”. E l’occasione giusta si è presentata al tramonto, quando la spiaggia era praticamente deserta. Essendo uno dei primissimi scatti, come impostazioni ho utilizzato quelle che sono suggerite su più forum: apertura f5,6 che sembra quella dare migliori risultati tra centro e bordi; messa a fuoco aiutata dal focus peaking che si è assestata tra il numero 1 e il simbolo dell’infinito. Magari nella recensione futura saprò essere più precisa, non me ne vogliate.
Alla fine non ho usato né treppiede né telecomando, ed ho scattato a mano libera a ISO 200. Ve lo detto, ero in vacanza!

tramonto Castel di Tusa
Fuji X E1 + Samyang 12mm – F5.6 1/250 ISO 200

Il risultato è stato davvero gradevole. Ho fatto più scatti, provando anche a cambiare apertura e messa a fuoco, e guardando poi le foto al pc  qualcosa di buono è venuto fuori.
Devo ancora prenderci la mano, fare più esperimenti e magari scattare su treppiede, però come inizio non c’è male.
Su alcuni scatti la nitidezza mi è sembrata davvero ottima, su altri un po’ meno. Ma è possibile che la messa a fuoco non fosse ottimale. Spero di fare un bel test piùà approfondito quanto prima.

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.